sabato 15 agosto 2020   
  Cerca  
 
Registrazione  Login  
Blog  
      

Come usare il blog

Il Blog di Marco Wong è uno spazio aperto per confronto e lo scambio di idee diretto. La vostra collaborazione ed il vostro spirito positivo ne determinano l'utilità e la concretezza e quindi il suo (e vostro) successo.

MarcoWong's Photo

Powered by TechnoratiAdd to Technorati Favorites

   
 Stampa   
 il blog    

Inviato da: Marco Wong
30/01/2007 11.07

É notorio che le Olimpiadi sono sempre una passerella del paese ospite agli occhi del mondo, e questo sarà particolarmente vero per la Cina, che già da anni sta facendo degli sforzi notevoli per ben apparire. Diverse sono le infrastrutture che sono state rinnovate o costruite ex novo proprio per questa occasione, con l’importante eccezione delle infrastrutture di telecomunicazioni. Infatti sino ad oggi il ministero competente non ha ancora deciso quali standard adottare per i servizi di telefonia di terza generazione, per intendersi quelli che sono conosciuti in Italia con la sigla UMTS e che già permettono a qualche milione di persone in Italia di usufruire di servizi come la videochiamata sul telefono cellulare o la navigazione su internet ad alta velocità col telefonino.

Questo ritardo è stato causato dalla volontà politica della dirigenza cinese di giocare un ruolo sempre più importante negli organi di standardizzazione mondiale e di sfruttare quest’occasione per generare un salto di qualità all’industria manifatturiera cinese del settore con lo sviluppo di uno standard interamente cinese, il TD-SCDMA, che andrebbe ad affiancarsi ai due standard principali per i servizi di telefonia di terza generazione, il già citato UMTS sviluppato in Europa, ed il CDMA2000 supportato principalmente dall’industria americana.

Tale standard cinese, definito con un certo ritardo rispetto a quello americano e europeo, non avrebbe alcuna speranza di affermarsi se non fosse adottato in Cina, e da qui la volontà politica di ritardare per quanto tecnicamente possibile il lancio di questi servizi in modo da permettere ai ricercatori ed alle aziende cinesi di portare il TD-SCDMA alla maturità necessaria per poter offrire un servizio di massa.

La scommessa è ambiziosa  e la Cina ha già avuto modo di apprendere il valore che altre nazioni danno alle ricadute tecnologiche di questi standard. Per esempio, nel corso delle negoziazioni per l’ingresso al WTO, la Cina dovette concedere alle lobby americane l’adozione degli standard cellulari americani in Cina, e da qui l’adozione del CDMA da parte di China Unicom, il secondo operatore cellulare cinese, che costruì così una nuova rete nazionale su questa tecnologia accanto a quella già esistente nello standard europeo GSM.

Ed ancora adesso buona parte del costo di ogni cellulare di nuova generazione prodotto in Cina è dato dalle royalties che i costruttori cinesi devono riconoscere alle aziende americane detentrici dei brevetti su tali tecnologie.

Logico quindi il tentativo di offrire ai costruttori cinesi la possibilità di giocare un ruolo più importante nella costruzione delle nuove infrastrutture di telecomunicazioni, ma tutto ciò si è scontrato con le esigenze degli operatori telefonici, che si ritroverebbero a gestire la complessità di una tecnologia nuova e non ancora provata.

Un braccio di ferro tra opposti interessi strategici, che adesso sta per essere risolto da un interesse ancora più strategico, e cioè l’esigenza di completare in tempo tutte le infrastrutture per le Olimpiadi di Pechino del 2008, occasione in cui la capitale della Cina sarà al centro del mondo.

La decisione su come offrire i servizi telefonici ai visitatori che verranno per le Olimpiadi in Cina non può più essere ulteriormente posticipata, e sapremo quindi a breve quali saranno gli standard con i quali nei prossimi anni centinaia di milioni di cinesi parleranno e navigheranno sulla rete con il loro cellulare.

 

Tags:

Nome:
Titolo:
Commento:
Aggiungi Commento    Annulla  
   
  
 Blog_Archive    
   
 Stampa   
 New_Blog    
Devi loggarti ed avere i permessi per creare o modificare un blog.
   
 Stampa   
 Search_Blog    
   
 Stampa   
DotNetNuke® is copyright 2002-2020 by DotNetNuke Corporation